Lo sport e Miss Italia – Intervista a Patrizia Mirigliani e Sandro Sassoli

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 1 Second

(Patrizia Mirigliani- Patron di Miss Italia) Sport e Miss Italia sono ormai un binomio naturale e, dunque, inevitabile. Che cos’è “Miss Italia Sport Edizione Speciale”? Da dove nasce l’idea di creare questo titolo?

Nel 2011, quando abbiamo lanciato questo titolo, abbiamo fatto la scelta giusta. Sport, bellezza, benessere sono un tutt’uno, come il concetto che sta alla loro base, e che li regola: la generosità, lo spirito di solidarietà, il rispetto di se stessi e degli altri. Non a caso è stato abbinato il titolo dello Sport a quello Fair Play che difende questa linea. L’adesione delle Federazioni Sportive è significativa e conferma la bontà della nostra scelta. Sono felice anche per l’apprezzamento espressomi per tali iniziative dal presidente del Coni, Giovanni Malagò. Ci tengo, però, a sottolineare che lo sport non fa la sua apparizione a Miss Italia solamente adesso. Diversi nomi, infatti, abbracciano entrambi i mondi, solo apparentemente lontani: brilla tra tutti quello di Annalisa Minetti, Miss Lombardia 1997, cantante e sportiva.

(Sandro Sassoli) Avete già selezionato le partecipanti? Provengono da tutta Italia? C’è un limite d’età minimo e massimo previsto dalla partecipazione al concorso?

Lo scorso 24 maggio abbiamo selezionato le partecipanti mediante un casting a Roma. Sono candidate che provengono da tutte le regioni italiane e l’età è quella prevista per il Concorso Miss Italia, dai 18 ai 26 anni d’età.

Sandro Sassoli) Le ragazze provengono tutte dal mondo dello sport. Quali sono le principali attività sportive svolte dalle Miss selezionate durante il casting?

Pallavolo, ginnastica,  pallacanestro, atletica e nuoto, oltre alla danza, sono le discipline prescelte dalle ragazze presenti nelle liste del concorso che si disputeranno il titolo, prima regionale e poi nazionale. Ogni regione eleggerà la sua Miss Italia Sport, salvo il caso del Piemonte e della Val d’Aosta, che convenzionalmente – nel Concorso – sono accorpate in un’unica regione. Ciascuna atleta partecipa alla gara nella regione in cui ha sede l’associazione o la società sportiva alla quale è iscritta. Alla prima classificata in ciascuna gara sarà assegnato il Titolo di “Miss Italia Sport – Regione 2013”.  Le vincitrici di ogni regione accederanno poi di diritto alle Prefinali Nazionali di Miss Italia.

(Sandro Sassoli) In conferenza stampa si è parlato anche di “Miss Tifosa”…

Miss Tifosa rientra in un progetto interessate e divertente ma, essendo fermi i campionati di calcio, se ne riparlerà a fine agosto.

Lorenza Santangelo 

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles