Basket, playoff. Montepaschi Siena espugna Milano e raggiunge la semifinale

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 40 Seconds

Definito il quadro delle semifinaliste dei playoff scudetto. Se Varese aveva liquidato la pratica Venezia già in gara 5, Roma, Cantù e Montepaschi sono arrivate fino a gara 7.

Roma e Cantù si erano imposte martedì su Reggio Emilia a Sassari, mentre Siena il lascia passare l’ha ottenuto ieri sera sul campo di una Milano irriconoscibile. L’Olimpia esce dai playoff, e farlo per mano dei campioni d’Italia non serve a consolare o allietare; questa Montepaschi Siena non è quella che ha dominato e ammazzato campionati negli ultimi anni, ma è comunque bastata per battere 4 a 3 una squadra costruita per fare meglio di quanto invece fatto. Nel momento decisivo i bianco verdi hanno calato quindi la prestazione perfetta, dimostrandosi più forti e più uniti proprio nel momento chiave della serie. Con la vittoria i campioni d’Italia hanno lanciato il messaggio, già chiarito con la vittoria della Coppa Italia, che sì la squadra è cambiata e le forze economiche sono diverse ma che comunque per batterla bisogna sempre faticare tanto.

La partita: 80-90 Siena – Migliore in campo Daniel Hackett che ha completamente mandato ai pazzi la troppo statica difesa milanese. Il play italiano ha marcato 25 punti, e innumerevoli giocate utili. Siena ha sempre comandato nel punteggio, restando comunque a distanze non di sicurezza per i primi due quarti, l’allungo nel terzo ha portato alle fine del parziale gli uomini di Banchi avanti di 11, nel quarto si toccheranno anche i +16 come massimo vantaggio.

Per Milano c’è il rammarico di aver sempre comandato la serie, avanti 2-0 e poi 3 a 2, ma di non essere riuscita mai a chiudere, e anzi nella partita decisiva di aver di fatto non giocato. I padroni di casa sono stati vittima della non prestazione di Gentile (9 punti) e Fotsis (5 punti), i 18 di Langford e i 17 dei Bremer non sono bastati. Per Siena adesso la sfida con la dominatrice della regular season, Varese, mentre per Milano scatta il tempo della programmazione del futuro che quasi sicuramente non vedrà Scariolo tra i protagonisti.

Cristiano Checchi

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles