Tennis, Master 1000 Madrid. I big oggi in campo: Federer contro Nishikori, Nadal contro Youzhny. Chiude Dimitrov – Wawrinka

Print Friendly, PDF & Email
Read Time1 Minute, 42 Seconds

Dopo le grandi polemiche per la terra blu di Madrid di soli 12 mesi quest’anno il torneo spagnolo ha avuto senza dubbio meno pubblicità negativa, anzi la pubblicità è tutta quella che ha portato Grigor Dimitrov battendo, tra l’ovazione del pubblico, il numero 1 del Mondo Novak Djokovic. Il bulgaro, che non vuole più essere chiamato baby Federer, ha finalmente fatto veramente il Federer, e in 3 ore ha regolato il serbo con il punteggio di 76(6) 67(8) 63. Nella prima giornata c’è stata anche la comoda vittoria del Federer vero, che al rientro dopo il periodo di pausa che durava da Miami, ha liquidato con un doppio 63 Radek Stepanek. Lunedì poi non ha deluso neanche Andy Murray che ha avuto la meglio del tedesco Mayer grazie a due tie break, 76(11) 76(3) il punteggio finale. Bene anche lo spagnolo Verdasco che ha liquidato Raonic con il punteggio di 64 26 76(7). Continua, per la gioia degli amanti della tecnia, lo splendido momento di forma di Tommy Haas che ha battuto uno dei tanti spagnoli, Robredo, per 63 75

Se nella giornata di lunedì c’era attesa per Federer, Djokovic e Murray, ieri è stato il turno di Rafa Nadal a fare il suo esordio nel torneo di casa. Lo spagnolo, fresco vincitore al 500 di Barcellona, ma con la testa di serie numero 5 del torneo, ha battuto con un comodo 64 63 il francese Paire. Quello che per il computer è il numero 4 del mondo, David Ferrer, ha sconfitto Instomin vincendo il primo set 75, lasciando poi solo le briciole nel secondo 62. Bella vittoria di Youzhny che un po’ a sorpresa ha sconfitto l’11 del seeding, Nicolas Almagro con il punteggio di 76(4) 46 62.

Oggi in campo – Sui campi del Mutua Madrid Open torneranno in scena tutti i big: sul Manolo Santana se la vedranno infatti prima Nadal contro Youzhny, poi Federer contro Nishikori, chiuderà gli impegni sul centrale la sfida tra Simon e Murray. Spiccano poi sull’ Arantxa Sánchez Vicario la sfida tra Verdasco e Tsonga, Hass contro Ferrer e soprattutto l’ultimo incontro in programma, ovvero tra Dimitrov e Wawrinka, come dire… a tutto rovescio.

Cristiano Checchi

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles