Eurocalcio. L’Everton non molla nel Merseyside Derby. Il Bernabeu fischia Mou e Messi salva il Barca

Al Old Trafford va in scena il big match domenicale tra i campioni del Manchester United e il Chelsea di Benitez, in corsa per il terzo posto in classifica. Partita equilibrata, a pochi minuti dal triplice fischio è lo spagnolo Mata a firmare il gol vittoria per i blues, lo spagnolo ci era andato vicino già al minuto 77 di testa su cross di Frank Lampard. Al minuto 86 Ramires recupera il pallone nella tre quarti dei red devils, il centrocampista serve di tacco Oscar il quale serve un bel pallone a Mata, lo spagnolo scaglia il rasoterra che colpisce il palo ed entra in rete.

Occhi puntati anche sulla stracittadina di Liverpool, all’Anfield va in scena il derby del Merseyside; i reds vogliosi di recuperare i cinque punti di distacco che li separano dai cugini, impattano contro i toffeemen di Moyes. 0 a 0 il risultato finale, in virtù di questo pareggio, probabilmente l’Everton chiuderà il campionato di Premier davanti al Liverpool per il secondo anno consecutivo. La lotta per i posti Champions è apertissima, i gunners non si fermano, vincono 1 a 0 contro il retrocesso QPR al Loftus Road. Ci pensa Walcott dopo 20 secondi a firmare il gol vittoria. Non è intenzionato a fermarsi neanche il Tottenham di Villas Boas, al White Heart Lane gli spurs battono il Southamton per 1 a 0, rete di Bale, che a modo suo, parte dalla sinistra e lascia andare il sinistro, siglando il gol vittoria a quattro minuti dal triplice fischio. Al Liberty Stadium le appagate Swansea e Manchester City pareggiano 0 a 0. In zona retrocessione il Wigan vince in trasferta con il risultato di 3 a 2, sconfiggendo il West Bromwich Albion, tutto ciò spaventa decisamente il Sunderland di Di Canio che ne ha presi 6 nel monday night di settimana scorsa dal Aston Villa. 2 punti ora separano i black cats dalla zona retrocessione. Altrettanto spaventato è il Newcastle, in crisi nera,  che si trova a soli 3 punti di distacco dal Wigan, i bianconeri non vanno oltre lo 0 a 0 contro il West Ham.

In Spagna l’ancora acciaccato Messi trascina i suoi a 2 punti dal titolo. Nella complicata partita contro il Betis Siviglia c’è voluto il suo ingresso per porre fine alle velleità degli andalusi, doppietta dell’argentino 4-2 finale. Al Santiago Bernabéu i tifosi del Madrid accolgono i loro idoli, reduci dall’eliminazione in semifinale di Champions contro il Borussia Dortmund. Lo stadio fischia però lo special one, Josè Mourinho. Il Real va sotto contro il Valladolid, Oscar segna all’ottavo minuto del primo tempo. La rete di Di María, la doppietta di Cristiano Ronaldo e la rete di Kaka risolvono il match in favore delle merengues, 4 a 3 il risultato finale. In zona Champions, fa rumore l’altisonante vittoria del Valencia, che al Mestalla rifila 4 reti al Osasuna. Il Valencia insidia la quarta piazza, ricoperta dal Real Sociedad atteso dal Getafe lunedì. Vittoria netta anche per il Siviglia, 3 a 0 in casa contro l’Espanyol. 3 a 0 anche per il Real Saragozza contro il Rayo Vallecano, un risultato che complica i piani di salvezza del Deportivo, che non va oltre lo 0 a 0 casalingo contro l’Atletico Madrid. Il Granada vince 1 a 0 in casa e allunga sul gruppetto in lotta per la salvezza, pareggia anche il Celta Vigo per 1 a 1 contro l’Athletic Bilbao.

In Germania al Westfalenstadion, si gioca, è il caso di dirlo, il superclasico. Il Borussia Dortmund ospita il Bayern Monaco, le due squadre ci offrono un gradito antipasto della finale di Champions. 1 a 1 il risultato finale,  Klopp e Heynckess nascondono con cura le carte per Wembley, ma è comunque partita pura e dura. Grosskreutz apre le marcature all’undicesimo minuto del primo tempo, chiudendo con il piattone destro un bel cross di Blaszczykowski. Gomez per il Bayern pareggia i conti al minuto 23, incrociando di testa un cross stupendo di Rafinha. Neuer intuisce e para il rigore di Lewandowsky al minuto 58 (leggi reportage di Borussia Dortmund – Bayern Monaco). In zona Champions vincono tutte, il Bayer Leverkusen  vince in trasferta contro il Norimberga per 2 a 0. Le aspirine salgono a 59 punti, tenendo a bada il solido Schalke 04 a quota 52, che espugna il Borussia Park, con la rete di Draxler; 0 a 1 il risultato finale. L’Eintracht di Francoforte tiene la scia dello Schalke 04, 3 punti di distacco tra le due squadre. La vittoria del Eintracht per 3 a 1 inguaia il Fortuna D. Ma per fortuna di Norbert Meier, Werder Brema e Hoffenheim impattano 2 a 2 e rimangono nella zona calda.

Lorenzo Centioni

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *