Basket. Varese vince il derby con l’Olimpia Milano. L’Angelico Biella retrocede in Lega due

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 18 Seconds

Tutti in campo di domenica, con il solo anticipo della 12 tra Sassari e Roma, per la 27.ma giornata di campionato. E proprio nell’anticipo delle 12 è arrivata la grande risposta di Sassari alle difficoltà degli ultimi tempi. La seconda forza del campionato ha regolato il tentativo dell’Acea Roma di portarsi a pari punti. Per Roma è arrivata quindi la terza sconfitta di fila, dopo i ko con Varese a Avellino. I giallorossi sono stati incapaci di restare nel match per più del primo quarto, tutto frutto della partita perfetta in attacco dei sardi. I padroni di casa si sono affidati ai 17 punti del ritrovato Tony Easley e di Sacchetti. In doppia cifra anche Drake Diener (15 punti), Travis Diener (12 punti) e Gordon (10 punti). Per Roma non sono bastati Goos e Datome, rispettivamente 21 e 17 punti. Sassari ha chiuso infatti con il netto punteggio di 105 a 87.

In testa prosegue il cammino di Varese che ha battuto nel derby  Milano. Con questa vittoria ormai la Cimberio vede a un passo la chiusura in testa della regular season. Al Pala Whirlpool gli ospiti si sono imposti per 95 a 81, domando gli avversari praticamente in ogni quarto. Una minima reazione Milano l’ha tentata nel terzo ma c’è stato poco da fare. Per gli ospiti in grande spolvero Dunston con 20 punti, Bankc e Green con 17. Mentre per Milano spiccano i 26 punti di Langford.

Se Varese non si ferma, c’è Siena che dopo essere stata ferma un bel po’ è tornata a vincere, anche se il vero problema restano le trasferte. Gli uomini di Banchi hanno scinfitto per 77 a 55 la Virtus Bologna. Per Siena ottima la prova di Kangur (18 punti e 11 rimablzi) più l’importante apporto di Brown (15 punti). Siena sale così a 32 punti ma a fargli compagnia c’è Cantu vittoriosa contro Montegranaro. Al Palasport Pianella si è fermata la striscia vincente di Montegranaro (4 vittorie) e interrotta quella negativa di Cantù (3 sconfitte). I padroni di casa si sono imposti per 85 a 61. A 32 punti in classifica c’è anche Reggio Emilia che s’imposta su uno dei campi più caldi del momento, quello di Avellino. La Sidigas veniva da 7 vittorie negli ultimi 8 incontri, Reggio Emilia però non si è fatta scrupoli di sorta è ha vinto per 69 a 78.

La Juve Caserta invece battendo Venezia continua a sperare nei play off. L’Umana Venezia infatti occupa l’ottava piazza con 28 punti, inseguita proprio da Caserta con 26 punti, l’aver battuto fuori casa i rivali per 85 a 88 è un buon viatico per le ultime tre giornate. Anche se in caso di parità di punti sarebbe Venezia qualificata ai play off. In fondo vittoria della Scavolini Pesaro su Cremona per 88 a 81. Mentre la massima serie saluta Biella che retrocede matematicamente in Lega 2, fatale la sconfitta contro Brindisi per 101 a 94. Nell’occasione l’Enel ha fermato una strisca negativa di 7 incontri.

Cristiano Checchi

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles