Coppa Davis. Volano in semifinale la Serbia di Djokovic, l’Argentina e la Repubblica Ceca campione in carica

di Giovanni Fabbri

Grande tennis nei quarti di finale di Coppa Davis. Gli incontri, oltre all’impegno azzurro contro il Canada, vedevano opposti gli Stati Uniti alla Serbia, l’Argentina alla Francia e il Kazakistan alla Repubblica Ceca.

In America, alla Taco Bell Arena di Boise, Isner e compagni si sono arresi alla grande Serbia del numero uno del mondo Novak Djokovic. E’stato proprio Nole a portare a casa il punto decisivo nel match contro Sam Querry, 7-5 6-7(4) 6-1 6-0 il punteggio finale, Djokovic è anche più forte dell’infortunio che lo ha colpito alla caviglia a inizio match. La Serbia dunque ha sconfitto 3-1 la nazionale a stelle e strisce. L’unico punto per gli americani lo ha conquistato proprio Querry nel singolare contro Troicki. Malissimo invece i fratelli Bryan che, perdendo il doppio contro Bozoljac e Zimonjic, hanno praticamente consegnato il match point a Djokovic. Serbia in semifinale e forse favorita numero uno per la vittoria della coppa. La partita più equilibrata e spettacolare è stata però quella tra Argentina e Francia. A Buenos Aires è finita 3-2 per i padroni di casa. L’ultimo punto è stato conquistato dal numero 71 del mondo Carlos Berlocq che ha sconfitto il numero 13 della classifica Gilles Simon. Una vera e propria impresa quella del tennista argentino che, sospinto da un pubblico fantastico, è riuscito a chiudere l’ incontro decisivo al quarto set, 6-4 5-7 6-4 6-4. Come accade nelle partite equilibrate di Coppa Davis però la differenza l’ha fatta il doppio. La coppia sudamericana composta da David Nalbandian e Horacio Zeballos ha avuto la meglio su Benneteau e Llodra. I due argentini, nonostante la brutta partenza che li aveva visti perdenti nel primo set, hanno mostrato carattere e vinto i tre set successivi. Nell’ultimo quarto di finale giocato ad Astana invece nulla hanno potuto i padroni di casa del Kazakistan contro i più quotati cechi. I detentori della Coppa Davis hanno perso solamente il doppio che aveva tenuto in vita i kazaki per il momentaneo 2-1. Il punto del definitivo 3-1 è stato siglato dal numero 63 del mondo Lukas Rosol. Il ceco ha sconfitto per tre set a uno Evgeny Korolev e ha impedito la disputa dell’ultimo match che avrebbe visto impegnato il trentacinquenne Radek Stepanek. Ottima notizia dunque per la Repubblica Ceca che potrà continuare la difesa dell’insalatiera anche nelle semifinali di settembre contro l’Argentina. Dall’altra parte del tabellone invece la Serbia affronterà la nazionale canadese che ha avuto la meglio sui nostri azzurri.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *