Tennis. Master 1000 Miami, partono forte Djokovic e Murray

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minutes, 48 Seconds

di Lorenzo Centioni

DjokovicVacanze di primavera negli Stati Uniti, quale luogo migliore se non Miami, sole, vento ed un clima tropicale per i migliori giocatori al mondo dell’Atp? Questa è l’ultima settimana del torneo, la finale avrà luogo domenica 31, e ha il prize money di 4 milioni e mezzo di dollari circa; dopo il forfait di Federer e quello di Nadal i pronostici danno favoriti ovviamente Djokovic e Murray per la finale, mentre Tsonga si rilassa e fa il bagno con i delfini. Il francese contro Troicki parte un po’ compassato concedendo il break subito nel primo game. Un primo set pieno di errori, i due sbagliano tanto ma è il serbo a dover recriminare per le occasioni sciupate; arriva a servire per il set, ma la percentuale di prime in campo si abbassa drasticamente, Tsonga sale in cattedra e strappa il servizio a Troicki, trascinandolo al tie break dove ha la meglio. Troicki ha subito il contraccolpo psicologico e Tsonga porta a casa il match chiudendo il secondo set con un 6-3.

Murray ha affrontato Tomic per l’esordio in questo torneo, è un primo set tutto sommato piacevole, un botta e risposta continuo tra i due, però la condizione fisica dello scozzese è straripante il primo set finisce 6-3 in suo favore. Il secondo set si trasforma in un incubo per Tomic, il tennista australiano si è ormai arreso, cerca di mantenere il servizio invano, e sul servizio di Murray non prova neanche a rispondere. Il secondo set finisce 6 a 1 per Murray. I due tennisti americani Isner e Querrey passano entrambi al turno successivo, Isner fatica molto contro il croato Dodig, il tennista statunitense si sveglia solo nel secondo set vincendolo 7-5, chiude il match nel terzo set al tie break con un servizio poderoso grazie anche ai suoi 2 metri e 7 centimetri di altezza. Querrey batte il polacco Kubot recuperando un set di svantaggio, interessante il duello contro Raonic per l’accesso agli ottavi di finale, il giovane tennista canadese si sta facendo valere. Il nostro Fognini si ferma ai sedicesimi contro il solito Ferrer, il tennista spagnolo è decisamente indigesto per Fabio che ha perso gli ultimi tre match contro Ferrer; primo set disastroso per Fognini che perde 6 a 1, nel secondo però c’è la reazione dell’azzurro che tiene testa allo spagnolo, Ferrer ha comunque la meglio finisce 7-5 per lo spagnolo. Lo Spagnolo affronterà agli ottavi il giovane Key Nishikori che liquida Malisse con 2 set a 0, veloce e tecnico il tennista giapponese, sarà un match interessante contro Ferrer. Un nervoso Verdasco viene eliminato dal colombiano Falla, che affronterà Berdych, per l’accesso agli ottavi; non esaltante l’esordio in questo torneo del tennista ceco. Haas batte Dolgopolov per 2 set a 0 e si prospetta un ottavo di finale contro il numero 1 del ranking.

Djokovic nella prima partita del torneo affronta Rosol, a dispetto del risultato è partita vera ed i due non si risparmiano, soprattutto il tennista ceco che ha lo possibilità di sfidare il numero 1 al mondo. Djokovic però gioca un match con una tranquillità ed una naturalezza impressionante, vince il primo set per 6 a 1, sul risultato di 5 a 1 ci regala una demi-volèe in avanzamento, una meraviglia per gli occhi, un regalo per gli amanti del tennis. Nel secondo set Nole è ancora più tranquillo, lascia andare il braccio, il risultato è una serie incredibile di vincenti, il serbo vince il secondo set 6-0.

diritti foto: Attribuzione Alcuni diritti riservati a angela n.

0 0

About Post Author

0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles