A Modena la precarietà diventa un concorso per band musicali

Print Friendly, PDF & Email
Read Time2 Minute, 10 Second

La precarietà in ambito lavorativo, affettivo, familiare e più in generale in ogni aspetto della vita, è la realtà con cui ogni giorno non solo i giovani, ma soprattutto loro, devono fare i conti. Le precarietà, in tutte le accezioni e i campi di riferimento, sono al centro di “Note in bilico”, il concorso per la realizzazione di un brano musicale originale rivolto dal Comune di Modena a giovani musicisti e band. A promuoverlo è l’assessorato alle Politiche giovanili assieme al Centro Musica.

“Anche attraverso la musica – afferma l’assessore alle Politiche giovanili Fabio Poggi – vogliamo lanciare un appello ai giovani affinché esprimano idee e punti di vista nuovi rispetto a un mondo, sotto numerosi aspetti incerto e privo di sicurezze, ma che al tempo stesso può offrire maggiori spazi di partecipazione al cambiamento nel modo di vivere la cittadinanza, il lavoro, le relazioni. In questo senso – continua l’assessore – il bando si inserisce tra percorsi avviati che intendono dare concretezza al ruolo sociale attivo dei giovani nell’impegno civico, nella formazione, nel volontariato fino al lavoro, come stiamo facendo con il progetto Vinco che offre tirocini formativi ai giovani esclusi dal mondo del lavoro e fuori dai percorsi di formazione”.

Il concorso prevede la selezione dei cinque migliori testi, anche già arrangiati, scelti tra quelli che perverranno entro il 16 marzo 2013 al Centro Musica (via Due Canali Sud 3, tel. 059.2034810, cmusica@comune.modena.it). Possono partecipare artisti e gruppi musicali di Modena e provincia la cui maggioranza dei componenti abbia un’età inferiore ai 30 anni. Sono ammessi tutti i generi musicali e l’iscrizione è gratuita. Il testo completo del bando è scaricabile dal sito www.musicplus.it.

Gruppi e singoli selezionati parteciperanno nei mesi di marzo e aprile al laboratorio “Music factory: dal testo al suono, l’arrangiamento di un brano musicale”, condotto dal musicista Alex Class, il bassista di Irene Grandi. Il laboratorio è organizzato dal Centro musica per accompagnare le giovani band nel lavoro di elaborazione della canzone. Successivamente i cinque gruppi si esibiranno al Live Contest in programma il 25 maggio alla Tenda di viale Molza e durante il concerto una commissione sceglierà i tre vincitori del concorso. Al primo classificato andranno 600 euro in buoni per acquisto di strumenti musicali, mentre il secondo premio consiste in due giornate di registrazione. Infine, il terzo classificato si aggiudicherà due abbonamenti mensili in sala standard nelle sale prove Mr. Muzik.

I momenti più significativi di tutto il percorso, dal laboratorio al concerto, saranno raccolti in un video pubblicato e diffuso tramite i canali comunicativi dell’Amministrazione e del Centro musica.

 

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Social profiles