Serie B, 10°giornata: pari del Pescara e ko del Verona, ne approfittano Palermo e Salernitana

19 reti, 2 vittorie esterne e 2 pareggi nella decima giornata del campionato di serie B che lascia il Pescara al comando della classifica nonostante il secondo turno consecutivo senza vittorie, e che rilancia le quotazioni di Palermo, Salernitana e Lecce, tutte vittoriose e ora all’inseguimento del primato degli abruzzesi di Pillon.

Dopo il ko col Cittadella, il Pescara non vince neanche a Cosenza dove anzi va sotto per mano dell’ex Maniero e raggiunge il pari solo nel finale; bottino magro per una capolista, ma sufficiente a mantenere il primo posto grazie soprattutto al sorprendente stop del Verona che cade ad Ascoli a ridosso del 90′ e viene scavalcato in seconda posizione dal Palermo che vince con autorità 3-0 a Carpi e si porta ad un sol punto dal Pescara. Verona raggiunto al terzo posto dalla Salernitana che si libera agevolmente del fanalino di coda Livorno, così come in rialzo sono le azioni di un’altra grande del sud, il Lecce, che batte di misura il nuovo Crotone di Massimo Oddo, subentrato in settimana a Stroppa. Ma, a proposito di meridione, attenzione al Benevento che ha saltato la trasferta di La Spezia a causa del maltempo che ha colpito la Liguria e che vincendo il recupero contro gli uomini di Marino potrebbe agguantare il primato del Pescara. Seconda sconfitta consecutiva per la Cremonese, superata in casa dal Venezia che conquista così il primo successo da quando in panchina è arrivato Walter Zenga; respira il Perugia che vince 3-2 contro il Padova nella partita più rocambolesca della giornata, mentre Cittadella e Foggia si spartiscono la posta coi veneti che sopravanzano di un punto il Brescia, fermo per il turno di riposo.

Non gioca ma resta capocannoniere del torneo Donnarumma (Brescia) con 7 reti, una in più di Mancuso (Pescara) fermo a 6, mentre a 5 si avvicinano Nestorovski (Palermo) e Mancosu (Lecce). A quota 4, poi, il gruppo formato da Bocalon (Salernitana), Coda (Benevento), Palombi (Lecce), Morosini (Brescia) e Vido (Perugia).

CLASSIFICA: Pescara 19; Palermo 18; Verona e Salernitana 17; Lecce e Benevento* 16; Cittadella 15; Brescia 14; Spezia* 13; Ascoli 12; Cremonese, Perugia e Crotone 11; Venezia 9; Cosenza 8; Padova 7; Foggia 6 (-8); Livorno e Carpi 5. *una partita in meno.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS