Serie B, 5°giornata: mini fuga del Verona, crisi a Crotone, esonero a Palermo

Quinto turno di campionato in serie B, primo infrasettimanale: il Verona batte a fatica ma con merito lo Spezia e resta in testa alla classifica, mentre frenano sia il Cittadella che Crotone e Palermo. 21 reti e ben 3 successi esterni in una giornata ricca di ribaltoni, compreso quello di Palermo dove salta la panchina di Bruno Tedino.

Il Verona di Fabio Grosso dimostra di valere i galloni della favorita per l’immediato ritorno in serie A: i gialloblu al Bentegodi superano 2-1 in rimonta lo Spezia e restano al comando della classifica con 2 punti di vantaggio sul Pescara che batte sempre per 2-1 il Crotone dell’ex Stroppa, resta al secondo posto in scia ai veneti e condanna i calabresi al secondo stop consecutivo. Peggio ancora va al Cittadella, vecchia capolista, caduta anch’essa per il secondo turno di fila e per mano del Benevento che sembra aver innestato la marcia giusta per raggiungere i primissimi posti della graduatoria; obiettivo simile per il Palermo che incappa però in una brutta sconfitta a Brescia, risultato che costa il posto a Bruno Tedino, esonerato per far posto a Roberto Stellone, ovvero lo stesso cambio in panchina avvenuto l’anno scorso. Seconda vittoria consecutiva per il Lecce che sbanca 3-0 Livorno e si assesta in zona playoff dopo un avvio complicato, così come la Cremonese che regola in casa per 2-0 il Cosenza, ancora a secco di successi; vince, invece, il Carpi che acciuffa a Perugia la prima vittoria stagionale condannando gli umbri ad un altro stop che mette in discussione la panchina di Alessandro Nesta. 1-1 fra Salernitana ed Ascoli, risultato che scontenta entrambe, mentre il Foggia batte in rimonta il Padova e si porta a quota -2 in classifica avvicinandosi alla zona salvezza. Turno di riposo per il Venezia, campionato che a fine settembre resta con la composizione a 19 squadre in attesa di un definitivo verdetto che ancora non è stato emesso rendendo di difficile interpretazione sia il torneo cadetto che quello di serie C in cui gli asterischi delle partite rinviate non si contano ormai più.

E’ il leccese Palombi il capocannoniere solitario della serie B con 4 reti, seguito a 3 da Pazzini (Verona), Mancuso (Pescara), Donnarumma (Brescia), Trajkovski (Palermo) e Vido (Perugia) e a 2, fra gli altri, da Cocco (Pescara), Nestorovski (Palermo), Falco (Lecce), Mokulu (Carpi), Cicirelli (Foggia) e Morosini (Brescia).

CLASSIFICA: Verona 13; Pescara 11; Benevento 10; Cremonese e Cittadella 9; Lecce e Palermo 8; Brescia, Salernitana, Crotone e Spezia 6; Ascoli e Padova 5; Perugia e Carpi 4; Venezia 3; Cosenza 2; Livorno 1; Foggia -2 (-8).

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS