Formula 1, Francia: Hamilton trionfa e riconquista la vetta della classifica

Vittoria numero 65 in carriera per Lewis Hamilton, dominatore del gran premio di Francia che tornava in Formula 1 dopo 10 anni e che riabbracciava il circuito Paul Ricard di Le Castellet addirittura dopo 28. Il pilota inglese della Mercedes è partito in pole position ed ha condotto in solitaria tutta la gara, ritrovando la testa del campionato anche grazie al quinto posto di Vettel.

TESTA A TESTA – Un duello mondiale che prosegue e resta avvincente: Hamilton vince in Francia dopo la pole position del sabato e l’ottima partenza in gara, agevolata anche dal tamponamento di Vettel a Bottas al primo giro che costa al tedesco 5 secondi di penalità, oltre alla testa della classifica ora nuovamente a vantaggio di un Hamilton ritrovato. Per Vettel, invece, un quinto posto finale che appare come il massimo risultato per il ferrarista, bravo a limitare i danni dopo il contatto iniziale e a rimontare più posizioni possibili. 14 punti fra i due dopo 8 gran premi e la sensazione che la lotta durerà fino alla fine del campionato, per una differenza di dettagli.

PODIO FELICE – Sorridono Max Verstappen e Kimi Raikkonen, rispettivamente secondo e terzo a Le Castellet, dopo alcune settimane in ombra, gli incidenti dell’olandese e la flemma del finlandese su cui le voci di un possibile addio nel 2019 (a favore di Leclerc) non sembrano placarsi. Meno felice Daniel Ricciardo che perde il podio a causa di una perdita di potenza al motore, simile a quella che lo aveva limitato a Montecarlo pur conducendolo poi al successo, mentre applausi li merita ancora il già citato Leclerc, decimo e a punti con una Sauber in costante evoluzione e ottimamente guidata dal talento monegasco per cui l’approdo in Ferrari il prossimo anno non sembra più una chimera.

DISASTRI – Dietro la lavagna finisce parzialmente la Renault padrona di casa che porta sì a punti sia Sainz che Hulkenberg, ma evidenzia ancora una volta il momento nero della McLaren, fuori dai primi dieci con Vandoorne e ritirata alla fine con Fernando Alonso (comunque 13.mo) che ad una settimana dal trionfo alla 24 ore di Le Mans torna a conoscere le miserie di un finale di carriera in Formula 1 davvero sottotono per un campione ormai all’ultimo anno nella massima serie motoristica. La McLaren è una delusione, così come la Williams, ormai lontana anni luce dalla zona punti, mentre luci ed ombre per la Haas: Magnussen ottiene un ottimo sesto posto davanti a Bottas, Grosjean è 11.mo e si ritrova a quasi metà stagione ancora desolatamente a quota zero punti in classifica.

RESOCONTO: 1. Hamilton (Mercedes); 2. Verstappen (Red Bull); 3. Raikkonen (Ferrari); 4. Ricciardo (Red Bull); 5. Vettel (Ferrari); 6. Magnussen (Haas); 7. Bottas (Mercedes); 8. Sainz (Renault); 9. Hulkenberg (Renault); 10. Leclerc (Sauber).

CLASSIFICA: 1. Hamilton 145; 2. Vettel 135; 3. Ricciardo 96.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS