Formula 1, Spagna: dominio di Hamilton e doppietta della Mercedes, sul podio anche Verstappen

Seconda vittoria consecutiva per Lewis Hamilton che domina in Spagna con pole position e successo in gara ed allunga in classifica portandosi a +17 su Sebastian Vettel, solamente quarto a Barcellona, beffato anche da Bottas e da Verstappen, finito sul podio dopo le polemiche degli ultimi gran premi.

SOLITARIO – Una facilità imbarazzante per Lewis Hamilton, dominatore del gran premio di Spagna fin dalle prove libere del venerdì. L’inglese della Mercedes è apparso sin da subito il pilota più in palla, ha conquistato la pole position ed ha preso il largo in gara dal primo all’ultimo giro, contando sulla regola del 17 in barba alla scaramanzia: 17 sono i secondi di vantaggio con cui il campione del mondo ha chiuso davanti al compagno di squadra Bottas e 17 sono ora i punti dell’inglese su Vettel nella classifica mondiale. A completare la splendida domenica della Mercedes, dunque, la doppietta (41.ma della storia, prima della stagione in corso) col secondo posto di Bottas che si riscatta dopo la beffa in Azerbaigian.

ROSSO SBIADITO – In evidente difficoltà la Ferrari che non conquista nemmeno il podio e perde punti importanti sia in chiave mondiale piloti che per quanto riguarda la classifica costruttori. Vettel chiude quarto e giù dal podio a causa di una sosta troppo lunga che gli ha fatto perdere la posizione su Bottas e anche quella su Max Verstappen. Ma non solo errore al box per il tedesco, nettamente più lento rispetto alle Mercedes e alle Red Bull, nonostante la partenza sprint con sorpasso su Bottas ed inseguimento ad Hamilton. Preoccupa a Maranello l’involuzione della macchina, apparsa inferiore alle rivali a Barcellona e anche inaffidabile con Kimi Raikkonen costretto al ritiro per guai elettronici.

RISCATTO – Si prende una bella rivincita Max Verstappen dopo le accuse e gli attacchi delle scorse settimane, conquistando il massimo in Spagna, ovvero il podio, facendo meglio della Ferrari e meglio del compagno di squadra Ricciardo, finito quinto in una gara alquanto anonima. Molto bene anche gli spagnoli che nella corsa di casa ottengono punti grazie al settimo posto di Sainz e all’ottavo di Alonso; a punti per la seconda volta di fila anche l’esordiente Leclerc che porta la sua Sauber in decima posizione.

DISASTRI – Chi esce con le ossa rotte dal fine settimana del Montmelò è invece Romain Grosjean che innesca un incidente a catena al primo giro che sbatte fuori Gasly ed Hulkenberg oltre a sè stesso, rischiando ora pesanti sanzioni in vista dei prossimi gran premi. Perez salva l’onore della Force India col nono posto, mentre il compagno di squadra Ocon finisce a piedi per guai al motore, così come in grossi guai resta la Williams, finita ancora fuori dalla zona punti e ad oggi la peggior macchina del circus.

RESOCONTO: 1. Hamilton (Mercedes); 2. Bottas (Mercedes); 3. Verstappen (Red Bull); 4. Vettel (Ferrari); 5. Ricciardo (Red Bull); 6. Magnussen (Haas); 7. Sainz (Renault); 8. Alonso (McLaren); 9. Perez (Force India); 10. Leclerc (Sauber).

CLASSIFICA: 1. Hamilton 95; 2. Vettel 78; 3. Bottas 58.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS