Serie B, 24°giornata: l’Empoli demolisce il Palermo, Frosinone da solo in testa

39 reti, 4 vittorie esterne e nessun pareggio nella 24.ma giornata del campionato di serie B, in attesa del posticipo del lunedì fra Entella e Spezia che completerà il turno. La nuova capolista solitaria è il Frosinone che batte in casa il Pescara e ringrazia l’Empoli, travolgente nello scontro diretto del Castellani contro il Palermo.

Empoli-Palermo era la sfida più attesa della giornata e i toscani hanno mostrato bravura tecnica, tattica e volontà: il 4-0 finale inchioda i rosanero di Tedino ad una sconfitta inattesa ma meritata, rilancia gli empolesi di Andreazzoli in chiave promozione e fa suonare un pericoloso campanello d’allarme in casa palermitana. Del travolgente poker dell’Empoli approfitta il Frosinone che vince 3-0 con l’anonimo Pescara e si porta da solo in vetta alla classifica con 3 punti proprio sulle due rivali; perdono terreno, invece, Cremonese e Parma: i lombardi inciampano in casa (2-3) contro la pimpante Pro Vercelli che da quando Grassadonia è tornato in panchina al posto di Atzori ha ripreso a marciare a gran ritmo, mentre gli emiliani cadono in casa di un ottimo Brescia. Ennesimo crollo, poi, del Bari che esce con le ossa rotte pure dalla trasferta di Venezia dopo il ruzzolone con l’Empoli della settimana precedente e conferma la sua totale incapacità di vincere gli scontri diretti; così facendo, anche qualificarsi per i playoff potrebbe essere inutile per la compagine di Fabio Grosso, tecnico che torna ad essere in bilico e che rischia di fare la fine del collega ed ex compagno di squadra al Palermo Eugenio Corini, esonerato dal Novara dopo l’1-2 casalingo contro l’Ascoli; panchina dei piemontesi ora affidata a Domenico Di Carlo che torna in pista dopo l’esperienza di La Spezia. Colpi in trasferta in chiave spareggi promozione per Cittadella e Carpi che vincono rispettivamente a Perugia e a Salerno, bocciando momentaneamente le velleità di riscossa di umbri e campani. In zona salvezza, infine, i colpi li fanno l’Ascoli, il Foggia che supera in rimonta l’Avellino tornando alla vittoria interna dopo 4 mesi, la Pro Vercelli, il Brescia ed il Cesena che fa suo lo scontro diretto con la Ternana (4-3 con macroscopici errori dei due portieri), si allontana dalla zona playout e lascia i rossoverdi all’ultimo posto rendendo anche amaro l’esordio di Ferruccio Mariani sulla panchina umbra dopo l’esonero di Pochesci.

Con la doppietta rifilata al Palermo, Caputo (Empoli) consolida il suo primato nella classifica dei marcatori portandosi a 19 reti e seguito da Montalto (Ternana) a 14, dal trio Donnarumma (Empoli), Di Carmine (Perugia), Galano (Bari) a 13 e da Pettinari (Pescara) fermo a quota 12.

CLASSIFICA: Frosinone 46; Empoli e Palermo 43; Cittadella 38; Cremonese e Parma 36; Venezia, Bari e Carpi 35; Pescara e Spezia* 31; Perugia e Salernitana 30; Avellino 29; Foggia 28; Cesena e Novara 27; Brescia 26; Pro Vercelli ed Entella* 24; Ascoli 23; Ternana 22.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS