Serie B, 17°giornata: Bari ko, Parma e Palermo lo raggiungono in testa

La Serie B continua a non avere un unico padrone e cambia capolista ogni settimana. Al termine della scorsa giornata era stato il Bari a raggiungere il comando della classifica, ma il sogno dei pugliesi è durato solamente sette giorni, il tempo di perdere l’ennesima partita in trasferta ed essere agganciato in testa da Parma e Palermo.

Bari, Parma e Palermo: ecco il nuovo terzetto di testa del campionato cadetto. I biancorossi di Fabio Grosso escono con le ossa rotte dalla trasferta di Chiavari in cui l’Entella domina in lungo e in largo, vince 3-1 e condanna i baresi all’ennesima caduta lontano dalla Puglia; ne approfittano così Parma e Palermo, soprattutto gli emiliani che travolgono in casa la Pro Vercelli e guadagnano posizioni raggiungendo il primo posto alla pari pure dei palermitani che alla Favorita contro il Venezia non vanno però oltre lo 0-0 perdendo l’opportunità di divenire capolista solitaria del torneo; e la prossima settimana è in programma lo scontro diretto Bari-Palermo. A due punti dalla prima posizione c’è la coppia Frosinone-Cittadella, coi laziali raggiunti sul 3-3 ed in superiorità numerica dal coriaceo Cesena di Castori, mentre i veneti espugnano 3-1 Foggia mettendo a rischio la panchina di Stroppa. Torna a vincere la Cremonese che proprio in zona Cesarini supera lo Spezia ed aggancia l’Empoli, fermato sull’1-1 a Novara; esce dalla zona playoff la Salernitana, battuta anche a Brescia e costretta alla seconda sconfitta consecutiva, così come dai possibili spareggi è fuori il Carpi che ad Avellino raccoglie un pareggio in rimonta. Lontano dalla lotta promozione pure il Pescara, uscito dalla sfida con la Ternana con un pirotecnico 3-3 che lascia gli abruzzesi a centro classifica e gli umbri in piena zona retrocessione nella quale sono coinvolte anche Perugia ed Ascoli, entrambe impegnate nel posticipo dello stadio Renato Curi.

Caputo (Empoli) resta in testa alla classifica dei marcatori con 14 reti, avvicinato ora da Pettinari (Pescara) e Galano (Bari) che raggiungono quota 11, una in più di Nestorovski (Palermo) fermo a 10, due rispetto alla coppia Caracciolo (Brescia) Di Carmine (Perugia), entrambi a 9.

CLASSIFICA: Parma, Bari e Palermo 29; Frosinone e Cittadella 27; Cremonese, Empoli e Venezia 26; Carpi 24; Salernitana e Novara 22; Pescara e Brescia 21; Avellino, Spezia ed Entella 20; Perugia 19*; Cesena e Foggia 18; Ternana e Pro Vercelli 17; Ascoli 14*. *una partita in meno.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS