Serie B, 5°giornata: Frosinone solo in testa, l’Empoli vince a Parma

21 reti e 3 vittorie esterne nella quinta giornata del campionato di serie B, la prima giocata in mezzo alla settimana. Protagonisti della serata cadetta sono stati Frosinone ed Empoli, coi ciociari corsari ad Ascoli ed ora primi da soli, ed i toscani che hanno espugnato Parma mantenendosi in scia proprio ai laziali.

Parma-Empoli era senza dubbio la sfida più affascinante della quinta giornata e le attese non sono state tradite: Caputo ancora in gol per i toscani, pari dell’eterno Alessandro Lucarelli e gol partita di Simic che consegna all’Empoli il secondo posto in classifica e condanna il Parma alla terza sconfitta consecutiva e il conseguente allontanamento dalle zone alte della graduatoria. Al comando da solo c’è il Frosinone, vittorioso ad Ascoli in pieno recupero grazie al difensore goleador Terranova, mentre al terzo posto restano Perugia e Carpi, entrambe sconfitte: gli umbri cadono a Palermo 1-0 nel finale e consentono ai siciliani di Tedino di riavvicinarsi alle prime posizioni, gli emiliani soccombono 3-1 in casa contro il Foggia e regalano ai pugliesi il primo successo stagionale. Terza rimonta consecutiva subita dal Pescara di Zeman che in vantaggio 2-0 contro l’Entella si lascia riprendere sul 2-2 dai liguri, esattamente come accaduto contro Frosinone (da 3-0 a 3-3) e Salernitana (da 2-0 a 2-2), così come rimontata è la Pro Vercelli che con la Salernitana va in vantaggio per prima ma patisce l’1-1 finale dei granata che lascia i piemontesi in fondo alla classifica. Il Cittadella piomba in zona playoff travolgendo 4-0 il Cesena, mentre Avellino-Venezia termina 1-1 col primo gol subìto in campionato dai veneti di Filippo Inzaghi, apparsi comunque all’altezza di un campionato che potrebbe vederli come mina vagante. In ripresa Bari e Spezia, entrambe vittoriose in casa per 1-0, i pugliesi contro la Cremonese (la panchina di Grosso è ora più tranquilla) e i liguri sul Novara. Infine Ternana-Brescia, sospesa per il nubifragio che si è abbattuto su Terni dopo 20 minuti di gioco e la cui data di ripresa non è stata comunicata, lasciando mozza la classifica per chissà quanto tempo, come purtroppo ogni anno capita in Italia.

Pettinari (Pescara) non segna ma resta capocannoniere del campionato con 7 reti, avvicinato da Caputo (Empoli) che si porta a 6 staccando Han (Perugia) fermo a 5. Improta (Bari) va ancora in gol e raggiunge quota 4 gol.

CLASSIFICA: Frosinone 13; Empoli 11; Perugia e Carpi 10; Palermo 9; Cremonese, Venezia, Avellino, Spezia e Cittadella 7; Parma, Pescara, Bari e Novara 6; Foggia, Brescia, Ternana ed Entella 5; Cesena e Salernitana 4; Ascoli 3; Pro Vercelli 2.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS