Serie B, 36.ma giornata: Spal sempre più vicina alla serie A, il Verona agguanta il Frosinone

Con 6 giornate ancora da giocare prima della fine del campionato di serie B la Spal avanza ad ampie falcate verso il ritorno in A dopo 49 anni. La squadra di Semplici batte anche il Trapani, resiste al comando della classifica con 5 punti di vantaggio sulla coppia Verona-Frosinone e crede sempre più nella seconda promozione consecutiva.

Una Spal che contro il Trapani, una delle formazioni più in forma del campionato, va sotto e rimonta grazie alla doppietta di Antenucci che lancia gli emiliani a quota 69 punti, 5 in più di Verona e Frosinone che occupano la seconda piazza in coabitazione fra di loro; gli scaligeri ritrovano la vittoria interna battendo per 2-0 il Cittadella ed approfittano del ko casalingo dei ciociari contro il Novara (2-3) per agganciare nuovamente il secondo posto ed accendendo ancora di più la lotta per la promozione diretta. Al quarto posto, poi, restano Cittadella e Benevento, entrambe sconfitte, i veneti a Verona ed i campani a Brescia con la formazione lombarda di Cagni che si rilancia in chiave salvezza; in zona playoff resiste il Perugia nonostante lo 0-0 del Curi contro l’Ascoli, mentre il Carpi vince lo spareggio col Bari e scavalca i pugliesi, ancora una volta pessimi in trasferta, e lo Spezia cade a Cesena 1-0. Pari casalingo per l’Entella, raggiunta in casa dalla pericolante Ternana ed ora avvicinata in classifica dal Novara e dalla Salernitana che grazie al 2-1 in rimonta sul Latina fanalino di coda rilancia le proprie quotazioni per un posto nelle prime otto del campionato. La lotta per non retrocedere, poi, perde due protagoniste, Pro Vercelli ed Avellino: i piemontesi espugnano Vicenza, i campani Pisa (vittorie per 1-0) ed entrambe volano a braccetto verso una salvezza ormai certa; alle loro spalle la bagarre è invece accesissima: a quota 42 balza il Cesena che stacca l’Ascoli a 40, a 38 sale il Brescia che aggancia il Trapani che oggi disputerebbe il playout contro il Vicenza, mentre a retrocedere sarebbero la Ternana a 36, il Pisa a 32 e il Latina a 31. Per le ultime due della classe, le speranze di salvezza si assottigliano sempre di più, soprattutto per i laziali che in settimana potrebbero subire un’ulteriore penalizzazione e perdere maggiore terreno dal quart’ultimo posto.

Va ancora in gol Giampaolo Pazzini (Verona), capocannoniere del torneo con 22 reti in 29 partite giocate, mentre al secondo posto Caputo (Entella) resta a 17 e vede avvicinarsi Antenucci (Spal) che aggancia Ceravolo (Benevento) a quota 16 e stacca Dionisi (Frosinone) rimasto a 15 e Coda (Salernitana) a 13. La serie B, infine, dà il bentornato al Venezia, prima squadra promossa dalla serie C, che ritrova il campionato cadetto dopo 12 anni.

di Marco Milan

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS