Ossigeno per l’Informazione: dal 2006 ad oggi sono 1300 i giornalisti minacciati e intimiditi

Ossigeno per l’Informazione è un osservatorio che ha come obiettivo principe “quello di verificare numero e distribuzione sul territorio di cronisti minacciati, per tracciare un’anagrafe delle situazioni a rischio corredata dalla descrizione delle cause e delle dinamiche”. Riproproniamo di seguito i contenuti della pagina del sito di Ossigeno “Tutti i casi dal 2006” per rendere i lettori coscienti de radicamento e della costanza del fenomeno dell’intimidazione e delle minacce a danno dei giornalisti. Una premessa: i numeri egli lenchi riproposti di seguito possono sembrare scarni ma occorre ricordare che dietro i nomi dei giornalisti minacciati ci sono auto incendiate, aggressioni fisiche, messaggi intimidatori, pretestuose querele per diffazione. È bene, infine, precisare cosa – “oltre alle minacce di morte, alle aggressioni fisiche, alle intrusioni nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro, ai danneggiamenti alle cose – che sono le forme di minacce più gravi e si configurano come reati previsti dal Codice Penale”  – l’Osservatorio considera come atto intimidatorio

le indagini investigative sui giornalisti svolte senza mandato giudiziario; il sequestro di archivi, computer e altri strumenti di lavoro e di memorizzazione dei giornalisti; le perquisizioni invasive, i fermi giudiziari, le incriminazioni di giornalisti ordinate dalla magistratura per scoprire le fonti confidenziali che i giornalisti intendono tenere riservate in base alle prerogative riconosciute ai giornalisti dalla legge istitutiva dell’Ordine e, in modo contraddittorio, dalla legge sulla stampa e dal Codice Penale;  gravi insulti rivolti in pubblico a giornalisti da rappresentanti delle istituzioni, da pubblici amministratori, da chi ha incarichi politici o rappresenta un potere economico; le querele per diffamazione fondate su presupposti palesemente pretestuosi; le citazioni giudiziarie in sede civile per ottenere risarcimenti in denaro quando siano presentate in modo strumentale, con motivazioni pretestuose ed infondate, allo scopo di bloccare la pubblicazione di notizie ed inchieste; le richieste di oscuramento di blog e siti web avanzate con intenti analoghi.

Anticipiamo solo un dato: dal 2006 al 2003 Ossigeno ha censito casi di intimidazioni che hanno coinvolto oltre 1300 giornalisti. (v.a.)

da Ossigeno per l’Informazione

Quanti sono i giornalisti minacciati censiti da Ossigeno nei rapporti annuali e nella newsletter. I nomi sono elencati nella TABELLA.

Nel 2013 (fino al 14 febbraio) – 24 episodi (di cui 13 sono minacce collettive), 75 giornalisti coinvolti. I giornalisti coinvolti sono così calcolati:

 5 TV Uno, 1 Calabria, 2 Telejato, 3 La Repubblica, 1 Il Gazzettino, 3 Rainews, 7 Il Ciriaco, 5 primadinoi.it, 1 La Gazzetta dello Sport, 10 I Cordai, 7 Tarantooggi,  6 Quotidiano della Calabria, 7 Tarantooggi, 1 Il Giorno, 2 La Nuova Ferrara, 1 Corriere della Sera, 1 Pattionline, 4 Giornalisti Marche, 1 danielesensi.blogspot.it, 1 Il Canavese, 3 Maroni, 1 Corriere della Sera, 1 Sole24ore, 1 Il Fatto Quotidiano

Nel 2012 –  152 episodi (di cui 46 minacce collettive), 324 giornalisti coinvolti. Gli episodi di minaccia collettiva sono così calcolati:

 2 Telenord, 6 Il Mucchio selvaggio, 5 L’informatore lomellino,  2 La civetta di Minerva, 3 Genova, 18 Libero, 2 La Stampa, 3 H24, 2 TGCOM24, 2 LA7, 2 H24, 2 Rainews24, 16 Il Roma+Sallusti+Spadafora, 3 Grosseto, 2 Acireale, 6 Salerno, 4 Il Casalese, 11 Metropolis, 3 Report, 3 Bracciano, 2 Iene, 10 Radio siani, 3 Striscia La Notizia, 3 ilgorgon.eu, 3 Repubblica+Telenorba, 3 La Nazione, 3 Striscia La Notizia, 3 Repubblica-L’Espresso, 2 Iene, 2 Panorama, 4 Como, 2 Radio Gabbiano Verde, 5 alguer.it, 2 La Nazione,   8 Radio Siani, 2 Bolzano, 15 Metropolis, 2 Sallusti-Monticone, 14 Barra, 2 Striscia La Notizia, 2 Reggio Calabria, 3 Calabria, 2 Vicenzapiù, 16 La Nuova Ferrara, 2 Report, 6 Il Mattino Avellino

Nel 2011 –  95 episodi (di cui 40 minacce collettive), 324 giornalisti coinvolti. Gli episodi di minaccia collettiva sono così calcolati:

15 Il Clandestino; 2 Santoro+Travaglio; 5 Il Tirreno; 36 Il Giornale; 4 Travaglio+Santoro+Barbacetto +Gomez; 2 Vicenzapiù; 36 Il Giornale; 18 Libero; 5 Giornalisti di Erba; 5 Primorski Dnevnik; 4 Telejato; 3 Il Centro; 2 Il Resto del Carlino+La Nuova Ferrara; 2 La Provincia di Como; 2 Corriere di Verona+Telearena; 2 La Stampa; 2 Telepadania; 3 Criscenti+Pipitone +Lo Bianco; 20 Quotidiano di Calabria; 2 Metropolis; 7 Trasparenza&Legalità; 2 Le Iene; 2 La Repubblica; 11 Metropolis; 4 Travaglio+Lillo+Gomez+Pappaianni; 8 marsala.it; 2 Telereggio+Corriere di Calabria; 3 Il Tacco d’Italia; 20 Repubblica; 6 minacciati da Bossi; 5 La Nazione Siena; 3 Ruotolo+Fierro+Galullo; 8 Vicenzapiù; 2 Corriere Laziale; 2 di Barra; 2 Pignataronews; 3 di Casapesenna; 2 RAI Molise; 2 Sciacca+De Bortoli; 5 direttori minacciati dal M.A.P.

Nel 2009/2010 – 78 episodi (di cui 28 minacce collettive), 400 giornalisti coinvolti

Nel 2006-2008 – 61 episodi (di cui 9 minacce collettive), 200 giornalisti coinvolti

Dal 2006: 1323 giornalisti minacciati

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS