“I demoni di Urbino. La figlia del Maresciallo” il romanzo d’esordio di Rimoli

Il giovane filologo Pasquale Rimoli esordisce come scrittore con il romanzo edito da La Ruota Edizioni per la collana Ombre

I Demoni di Urbino

I Demoni di Urbino

Il romanzo “I demoni di Urbino” è un noir dai toni sinceri, ritmato dal racconto crudo di fatti ed episodi che prendono vita nell’omonima città marchigiana in cui è ambientato. Leggendo le prime pagine, sembrerebbe di ritrovarsi in una qualsiasi storia d’amore se non fosse per la notizia di un efferato omicidio che sconvolge il clima di apparente calma cittadina. La risoluzione dell’insolito quanto agghiacciante delitto vede impegnati nell’indagine i carabinieri della stazione di Urbino guidata dal capitano Matteo Sesti.

È una storia scomoda quella del capitano che, ad ogni pagina, viene spogliato dei suoi pensieri. Le emozioni, nascoste sotto l’algida figura dell’uomo in divisa, trapelano da un sogno nitido o da un gesto appena accennato.

Sesti è un uomo rimasto prematuramente vedovo che, come «un atleta tornato a correre dopo un infortunio», cerca di rialzarsi dal dolore e riallacciare i ponti con la realtà alla quale fa ritorno con il cuore dilaniato e le nuove complicazioni amorose. Ad attendere il suo arrivo ci sono la seducente Elisa e la giovane figlia del maresciallo, Giulia, una ragazza nel pieno dei suoi vent’anni.

L’autore accompagna il lettore in un viaggio tra le strade di Urbino, città patrimonio dell’umanità UNESCO, tra Casa Santi, la casa natale di Raffaello Sanzio nella quale è custodita la celebre opera Madonna con Bambino, e la fortezza Albornoz. Nel noir, arte e architettura divengono, dapprima, una cura al dolore e, poi, il dolore stesso.

Seguendo la pista dell’occulto, infatti, i luoghi si colorano di tinte fosche e di ombre che celano l’altro volto della città. In un pericoloso gioco di amicizie, i sentimenti s’intrecciano fino ad appendere le vite dei personaggi ad un filo sottile. L’atmosfera, tra maschere ed orge, si fa inquietante e porta alla mente le scene del pluripremiato film di Kubrick, Eyes Wide Shut.

Un limbo ben narrato dal giovane Rimoli che, attraverso la costruzione accorta dei personaggi e delle ambientazioni, riesce ad assicurare profondità al noir e a tenere alta l’attenzione caricando il romanzo del giusto gradiente di adrenalina, con un finale che lascia il lettore sospeso tra mille interrogativi.

Il romanzo “I demoni di Urbino. La figlia del maresciallo” può essere ordinato in tutte le librerie, è acquistabile online e sul sito della casa editrice La Ruota Edizioni.

(di Lucia Varasano)

Lascia un commento

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS